FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020

mani colorate-2.jpg

PROTECT

Patologie del distRettO TEsta-Collo nei migranTi.
Dalla formazione degli operatori alla diagnosi precoce e presa in carico del paziente: Network Odontoiatrico • Oftalmologico • Otorinolaringoiatrico • Maxillo-Facciale

IL PROGETTO

PROTECT, finanziato dal Ministero dell’Interno a valere sul fondo FAMI 2014-2020, è realizzato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I Dipartimento Assistenziale Integrato Testa-collo Policlinico Umberto I, in parte-nariato con INAIL e con alcune strutture dell’Università Sapienza di Roma: Dipartimenti di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo Facciali, Organi di Senso, Centro Linguistico di Ateneo, CEMAS - Centro di ricerca cooperazione con l’Eurasia, il Mediterraneo e l’Africa Sub- Sahariana.

Il progetto ha la finalità di

• tutelare la salute dei rifugiati e dei migranti, compresi i minori, presenti nel territorio della Regione Lazio in condizioni di vulnerabilità, attraverso lo sviluppo di specifici e coerenti programmi di assistenza, trattamento e riabilitazione per le patologie del distRettO Testa-Collo

• di contribuire al rafforzamento delle diverse competenze del sistema dei servizi di accoglienza regionali e del sistema regionale sanitario.

 

 

 

 

OBIETTIVI

Sperimentare e formalizzare un modello di presa in carico precoce e protocolli di cura per le patologie del distretto testa-collo tra richiedenti asilo, rifugiati e migranti, in particolare vulnerabili, quali minori, disabili, donne, genitori soli con figli, vittime di tratta e/o di tortura, ecc. 

Formare e sensibilizzare gli operatori del sistema di accoglienza per l’individuazione precoce dei bisogni e la pianificazione degli interventi per la salute del distretto testa-collo

Formare gli operatori sanitari dell’Azienda Ospedaliera per migliorare la qualità dell’assistenza e l’armonizzazione degli interventi di presa in carico di persone vulnerabili

Costruire un Osservatorio Regionale per le patologie del distretto testa-collo nella popolazione migrante, attraverso una rete stabile tra sistema di accoglienza e sistema sanitario

 

 

 

 

ATTIVITÀ

Attività di screening per le principali patologie del distretto testa-collo nei rifugiati e migranti, svolte presso le sedi di centri di accoglienza e/o scuole di italiano per stranieri/associazioni/enti del terzo settore che hanno aderito al progetto Protect oppure attraverso unità mobile. Territorio di riferimento: regione Lazio                                            

 

Formazione degli operatori sanitari, in particolare delle discipline odontostomatologiche e maxillo facciali, oculistiche e otorinolaringoiatriche e degli operatori sanitari e amministrativi del DAI Testa-Collo dell’Azienda Ospedaliero universitaria Policlinico Umberto I sulle principali patologie del distretto testa-collo nei rifugiati e migranti e sull’organizzazione e il funzionamento della rete dei servizi di accoglienza 

Formazione degli operatori dei centri di accoglienza/associazioni/enti del terzo settore che si occupano di richiedenti asilo, rifugiati e migranti per riconoscere precocemente le patologie del distretto testa-collo ed orientare gli ospiti verso i servizi e i percorsi di cura più adeguati

Analisi del fabbisogno formativo e formazione per la gestione dei rischi psicosociali nelle attività degli operatori dell’accoglienza e dei servizi sanitari e relativi impatti sullo stress lavoro correlato

Informazione e sensibilizzazione dei richiedenti asilo, rifugiati e migranti, dei loro nuclei familiari e delle comunità di provenienza per promuovere la salute rispetto alle patologie che colpiscono il distretto testa-collo e informarli sule opportunità di cura

Tutte le attività sono gratuite per i destinatari.

SCREENING

Responsabile del Progetto: 

Prof.ssa Antonella Polimeni, Direttrice del DAI Testa-Collo Policlinico Umberto I, Preside della Facoltà di Medicina e Odontoiatria Sapienza Università di Roma

A CHI E' RIVOLTO

OPERATORI DEL SISTEMA DI ACCOGLIENZA

SPRAR, CAS, Centri comunali

OSPITI

richiedenti asilo, rifugiati, migranti vulnerabili (anche minori non accompagnati) e nuclei monoparentali

e familiari

OPERATORI

SANITARI

operatori sanitari del Policlinico e Dipartimenti Universitari

 

 

 

SEZIONI

COVID-19

Nell’ambito delle proprie competenze, l'INAIL, ha elaborato studi e prodotto indicazioni tecniche finalizzate a supportare la gestione dell’emergenza

GHT telemedicine

una piattaforma di teleconsulto medico gratuito multidisciplinare per garantire la possibilità ai centri aderenti di inviare richieste di consulenza ai medici specialisti

GLOSSARIO

INTERATTIVO

 

 

PARTNERS

INAIL

Istituto nazionale per l'assicurazione

contro gli infortuni sul lavoro

Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo Facciali - Università La Sapienza di Roma

Dipartimento Organi di Senso

Università La Sapienza di Roma

CLA

Centro Linguistico di Ateneo

Università La Sapienza di Roma

CEMAS

Centro di ricerca cooperazione con l’Eurasia,il Mediterraneo e l’Africa Sub-Sahariana

ENTI COINVOLTI

Elenco delle Organizzazioni e associazioni aderenti al progetto PROTECT

 

 

 

GALLERIA